Formazione PAS BASIC

La formazione al PAS basic prevede due livelli, per ognuno dei quali è necessario frequentare un corso della durata minima di 45 ore. Al termine del corso viene rilasciato un certificato, a firma congiunta delle docenti prof.ssa Loredana Alajmo e dott.ssa Nicoletta Bosco e del prof. Rafi Feuerstein, figlio del prof. Reuven Feuerstein e attuale direttore del Feuerstein Institute. Il certificato abilita all’applicazione degli strumenti oggetto del corso frequentato.

Per informazioni sui prossimi corsi in partenza cliccare qui.

Primo livello:

  • Organizzazione di punti basic
  • Confronta e scopri l’assurdo A
  • Orientamento spaziale basic
  • Dall’unità al gruppo
  • Identifica le emozioni
  • Dall’empatia all’azione
  • Apprendimento dell’attenzione su tre canali

Secondo livello:

  • Confronta e scopri l’assurdo B
  • Impara a fare domande per la comprensione della lettura
  • Conosci e identifica
  • Pensa e impara a prevenire la violenza

Gli strumenti possono essere suddivisi in base alle loro specifiche finalità. Alcuni si focalizzano sullo sviluppo percettivo – motorio, orientati verso processi di apprendimento, attenzione, pianificazione. Sono Organizzazione di Punti, Dall’Unità al Gruppo, Tri-channel Attentional Learning (TCAL).

L’obiettivo principale di Orientamento spaziale è insegnare a capire ed utilizzare correttamente posizioni nello spazio al fine di costruire e consolidare i concetti di posizione, di relazione spaziale, di orientamento.

Altri Strumenti si focalizzano sulla decodifica delle espressioni emozionali, sulla comprensione dei comportamenti sociali correlati e sulla ricerca dei fattori che li generano. Sono Identifica le Emozioni e Dall’Empatia all’Azione. Poi ci sono gli Strumenti che si focalizzano sul pensiero astratto come Confronta e Scopri l’Assurdo I e II che è la continuazione di Confronta e scopri l’assurdo, in quanto usa gli stessi disegni stimolo. Esso estende strategie di pensiero e organizzative attraverso l’uso di una sequenza di domande e richieste, al fine di confrontare e analizzare sulla base di categorie e qualità delle informazioni. È uno Strumento molto verbale e strutturato astrattamente e per questo può essere più adatto a discenti ad alto funzionamento, anche se piccoli.

Lo strumento Impara a fare domande per la comprensione della lettura è composto da piccole storie al rallentatore, espresse in fotogrammi che servono da supporto per imparare a fare domande e a concatenare situazioni. Usa molteplici modalità di informazioni per far fare esercizio e strutturarle cognitivamente, il che richiede sia la decodifica sia la codifica.
II formato di questo Strumento è pittorico e verbale e molto colorato. Esso presenta “storie” in modo sequenziale e narrativo e focalizza il discente sul processo di formulazione di domande basate su dettagli del contesto, che sono la logica continuazione della storia che viene presentata. A un livello più astratto, al discente si richiede di produrre sequenze, di dare un titolo e di inferire risultati dalle situazioni rappresentate nello stimolo narrativo cioè frasi e disegni. Abilità di lettura e scrittura di base sono richieste per le attività di gruppo. Per studenti che non possiedono queste abilità possono essere introdotte delle modificazioni che prevedano l’uso del dettato per la produzione della risposta.

Pensa e impara a prevenire la violenza
Terzo nella sequenza degli Strumenti socio-emozionali, usa un formato simile. Sono rappresentate pittoricamente situazioni di conflitto e vengono suggerite soluzioni alternative che lo studente deve prendere in considerazione, scegliere, e in un secondo tempo prevedere e comprendere i risultati delle scelte. Richiede pensiero induttivo e deduttivo e la comprensione delle conseguenze emozionali e comportamentali delle azioni, il che rende questo Strumento un’importante prosecuzione di Identificare le emozioni e Dall’empatia all’azione.

Conosci e identifica
Questo Strumento rafforza nello studente la conoscenza del contenuto, focalizzandosi sulle diverse caratteristiche degli oggetti che presenta per etichettarli, differenziarne gli attributi rilevanti, costruire processi comparativi e sviluppare categorie di caratteristiche condivise e differenziate. Il formato è sia pittorico, sia verbale e può essere usato con una modalità di presentazione sia scritta sia orale.

Confronta e scopri l’assurdo – livello 2
Questo Strumento è il prosieguo dello Strumento Confronta e scopri l’assurdo.
Come tale amplia il contenuto e l’attività di quello Strumento a più alti livelli di complessità e di astrazione concettuale, attraverso il contenuto delle domande e delle attività proposte e attraverso il formato dello Strumento. È progettato per discenti a più alto funzionamento cognitivo e per estendere il pensiero e lo sviluppo concettuale fornito dal precedente Strumento.
Questo strumento serve per imparare a conoscere ed ha come finalità attivare un abito mentale che stimoli la conoscenza e porti a pensare. Vuole creare un ponte tra il contenuto e la procedura con cui si costruisce un concetto.
È importante che i bambini siano resi consapevoli di come apprendono, perché lo fanno e come possono farlo in maniera diversa, pur utilizzando gli stessi concetti o processi, per raggiungere una migliore efficienza o una diversa prospettiva o una differente soddisfazione.

Per informazioni sui prossimi corsi in partenza cliccare qui.